In primo luogo perché è bello e alla bellezza non vogliamo rinunciare, mai.

L’albatro ci è simpatico perché è un volatile particolarissimo. È goffo al decollo ma dopo esserci riuscito può sorvolare elegantemente il mare, per mesi, senza mai fermarsi. L’albatro ci ricorda la normalità con le sue difficoltà e la ricerca di soluzioni a cui è bene dedicarsi.

È forte e dotato dell’apertura alare più grande al mondo nella sua specie.

È solitario ma quando torna sulla terra ferma per riprodursi e dare la vita è un gran faticatore. Resta accanto alla compagna per settimane e insieme a lei cova le uova e procura il cibo.

Poi vola via lontano, di nuovo, ma quando serve tornerà. Lui torna sempre!

Così straordinario e così “normale” nelle sue abilità che la letteratura non ha potuto fare a meno di citarlo in varie occasioni.

Pensiamo, solo per fare un paio di esempi, alla Ballata del Vecchio Marinaio di Samuel Taylor Coleridge o a L’Albatros di Baudelaire.

Insomma, ci piace tanto, ma proprio tanto.

Benvenuti sul nostro sito.

Perchè l’albatro ci rappresenta admin